Furlan (Cisl): “I lavoratori della Whirlpool non sono una merce”

ROMA – “I lavoratori della Whirlpool non sono una merce. Meritano più rispetto dall’azienda, che deve assumersi le sue responsabilità tornando a trattare seriamente con il sindacato. Non basta sospendere la cessione. Il Governo deve fare maggiori sforzi per tutelare l’occupazione”.

Lo scrive, in un tweet pubblicato sul suo account ufficiale, il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan (foto).