Genova lancia la candidatura ad ospitare le Olimpiadi del 2032

Il capoluogo ligure si aggrega a  Firenze e Bologna nella candidatura italiana alle Olimpiadi estive del 2032: ospiterebbe le discipline del mare

GENOVA –  Genova, insieme a Firenze e Bologna, potrebbe ospitare le Olimpiadi estive del 2032.  Se ne era parlato a ottobre in Consiglio Comunale ma finora l’ipotesi sembrava abbastanza remota. Da qualche giorno, invece, l’idea di una possibile candidatura si è trasformata in  una splendida e promettente realtà. Al termine dell’incontro svoltoso a Roma con il Presidente del CONI Giovanni Malagò,  il sindaco di Firenze Dario Nardella e  quello di Bologna Virginio Merola hanno detto, infatti, di aver già parlato  con il collega genovese Marco Bucci e di essere molto contenti che” si possa aggregare una terza regione con una terza città con una grande storia di sport di mare, che vive un momento sfidante e che merita di sognare“. “Siamo fiduciosi nelle valutazioni del Coni – ha detto Nardella- e continuiamo a lavorare perchè si possa costruire un progetto credibile, prima cosa a cui teniamo“

Firenze e Bologna non sarebbero adatte pee le discipline del mree. Ecco quindi che Genova potrebbe svolgere un ruolo importante per portare avanti un progetto decisamente più sostenibile.

“Siamo contenti – ha aggiunto il Primo Cittadino di Firenze – che il Coni abbia ascoltato con attenzione la nostra proposta di candidare l’Italia alle Olimpiadi 2032, proposta che il Coni ci ha assicurato che approfondirà con la massima attenzione. Abbiamo anche preso contatto col ministro dello sport Vincenzo Spadafora con cui ci vedremo la prossima settimana”. Le tre città stanno preparando un dossier da presentare entro il 2025.