Giornata del sacrificio del lavoro italiano, il commento di Mara Carfagna

27

ROMA – “La Giornata del sacrificio del lavoro italiano, con il 65° anniversario della tragedia di Marcinelle deve essere un’occasione di riflessione sulla parola “lavoro”. I morti di Bois Du Cazier ci ricordano l’ostinazione e il sacrificio con cui generazioni di italiani hanno dato valore a quella parola”.

Così la ministra per il Sud, Mara Carfagna, secondo la quale “chi lavora duramente e onestamente per guadagnarsi il pane, in Italia e all’estero, ha il diritto di farlo in sicurezza, tutelato dalle istituzioni e pagato il giusto. Non c’è oltraggio alla democrazia più insopportabile di una morte sul lavoro e anche ai nostri giorni ne piangiamo troppe, troppo spesso”.