Global Fashion Collective GFC a Milan Fashion Week FW23: il bilancio

80

keiko voltaire f23MILANO – Durante la settimana della moda milanese, Global Fashion Collective (GFC) ha affascinato i suoi invitati con una sfilata di abiti da sera e da cocktail. I designer provenienti da Polonia e Giappone, hanno portato in scena un connubio di diversità e creatività, pensato per le collezioni femminili del prossimo autunno e inverno. La collezione di Patrycja Plesiak si ispira alla vita della grande pittrice messicana Frida Khalo.

Nei look si scontrano mascolinità e femminilità. Le creazioni sono versatili e possono essere trasformate per creare stili diversi. Nella collezione spiccano colori intensi, come il giallo, il verde, il magenta, il rosso e il blu, ma anche bianco e nero. I progetti della collezione “Frida” comprendono abiti da sera, abiti da cocktail, completi unisex con strascico e maxi gonne.

Le creazioni sorprendono per la loro varietà, proprio come la personalità di Frida Khalo. I tessuti utilizzati sono jacquard italiano stampato, guipure, rete plissettata e cotone ricamato. I cappelli realizzati con tavolozze pittoriche e le cravatte aggiungono un artiglio alle sagome femminili e un tocco di mascolinità.

“Il dolore, il piacere e la morte non sono altro che un processo per l’esistenza. La lotta rivoluzionaria in questo processo è una porta aperta all’intelligenza”.

Patrycja Plesiak è nata nella Polonia centrale, a Lodz. Ha conseguito il Master of Arts presso il dipartimento di tessuti e abbigliamento più antico del paese presso l’Accademia di Belle Arti di Lodz. Plesiak ha creato 42 collezioni durante dieci anni di carriera.

Keiko Voltaire, nata in Giappone, è danzatrice, insegnante e coreografa da oltre 20 anni nel suo paese natale e negli Stati Uniti. Al suo debutto alla settimana della moda milanese, Keiko Voltaire presenta un’accattivante collezione incentrata su abiti eleganti e femminili, che sono diventati il ​​suo stile distintivo. I suoi ultimi progetti presentano un’entusiasmante collaborazione con i LED (diodi a emissione di luce), che consente allo spettatore di scoprire il mondo creativo che si interseca tra costumi da ballo e design dell’illuminazione. La collezione contiene colori vivaci, ritagli e pannelli trasparenti. La fantastica voce dal vivo di Federico Martello, cantante italiano, ha accompagnato le creazioni di Voltaire durante la FW23.

Con sede a Tokyo, Harkura Aya disegna abiti da sposa e cerimonia su ordinazione per donne e bambini. La designer esemplifica l’espressione artistica attraverso la moda. La collezione autunnale ha esplosioni di colore e dettagli floreali che danno un assaggio di primavera in autunno.

“Voglio essere una stilista in grado di offrire magia, sorrisi e felicità a tutti con abiti coloratissimi, piacevoli da osservare e che sbocciano come fiori. L’abito che creo vuole essere arte su tela. E ho voluto mettere molti colori su tela. Vividamente, splendidamente, con ogni pensiero. Il motto è il design innovativo, splendido ed elegante di Haruka Aya”.

A proposito di Global Fashion Collective

Lanciata nell’ottobre 2017, Global Fashion Collective (GFC) è una piattaforma guidata da un gruppo dinamico che condivide l’obiettivo comune di coltivare un’industria della moda inclusiva e diversificata. La missione di Global Fashion Collective è accelerare lo sviluppo dei designer producendo vetrine innovative per le passerelle a livello globale nelle capitali della moda per aumentare la visibilità sui media internazionali ed espandere nuove opportunità di mercato per i designer partecipanti alla loro sfilata. In qualità di consociata della Vancouver Fashion Week, che produce sfilate dal 2001, GFC collabora con un’ampia gamma di designer internazionali. Dopo aver sfilato a Parigi, New York e Tokyo, il Collective prevede di espandere la sua portata con i prossimi fashion show a Londra e Milano per il 2023. Global Fashion Collective mira a diventare il leader del settore nella fornitura di sfilate collettive in ​​tutto il mondo.