Governo, Bonaccini: “Maggioranza baldanzosa, poche chiacchiere”

24

REGGIO EMILIA – “Consiglierei poche chiacchiere. Ho visto un po’ troppa baldanza nelle dichiarazioni della maggioranza; calma e gesso, mettetevi al lavoro e fate presto”. L’auspicio è di “non sentire più dire a Meloni che vuole cambiare il Pnrr perché dire di voler cambiare il Pnrr significa in buona fede non saper di cosa parla”. Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, a margine dell’inaugurazione del Cirfood District a Reggio Emilia.

“Auguri di buon lavoro a Giorgia Meloni e ai suoi ministri – ha detto Bonaccini – Speravo venisse insediato il prima possibile il governo e da questo punto di vista sono soddisfatto perché io tifo per l’Italia e non contro il mio paese. Abbiamo bisogno di un governo nel pieno delle sue funzioni. Ovviamente valuteremo e giudicheremo la premier e i suoi ministri su quello che faranno, è su quello che potremo giudicare in senso positivo o negativo l’operato del governo”.

E poi: “Mi permetto di aggiungere: spero di non sentire più dire a Meloni che vuole cambiare il Pnrr perché dire di voler cambiare il Pnrr significa in buona fede non saper di cosa parla. Chiedo invece che convochi come uno dei primi atti del governo un tavolo sull’altra vera emergenza pari a quella del costo dell’energia che è quella del costo delle materia prime che sta rischiando o potrebbe rischiare di bloccare cantieri avviati o non di far partecipare nessuna azienda alle gare d’appalto che dovremo realizzare per i grandi investimenti che il Pnrr porterà”.

Questo, ha concluso Bonaccini, “lo dico da presidente di una regione che ha già ricevuto complessivamente oltre 5 miliardi dal Pnrr e altri ne potranno arrivare nei prossimi mesi e anni”.