Governo Draghi, Colletti annuncia: “Voterò contro la fiducia”

49

ROMA – “Come detto prima dell’inizio della votazione su Rousseau ritenevo totalmente inutile un voto senza conoscere azioni, persone e programmi di un ipotetico Governo Draghi. Per questo motivo ho rifiutato di votare su un quesito senza alcun senso logico. Per questi motivi, in accordo con il programma del Movimento 5 Stelle e con le parole dette fino a qualche giorno fa, ma pur sempre in attesa di conoscere i nomi della squadra di Governo così come il relativo programma, al 99% voterò contro la fiducia al Governo Draghi, sperando, comunque, che possa fare azioni positive per questo Paese”.

Così il deputato del Movimento 5 Stelle Andrea Colletti, che critica il voto sulla piattaforma Rousseau sottolineando che “nulla si sa sui contenuti di questo ipotetico Governo Draghi” e aggiungendo: “E’ proprio questo il problema: l’utilizzo strumentale di un mezzo che non ha più nessun fine se non quello di dare un mandato vuoto ai dirigenti del Movimento”.

In un altro post, Colletti dice: “Da tempo affermo che il Movimento 5 Stelle stia perdendo la propria bussola, sia i suoi vertici che i suoi attivisti, troppo spesso meri applauditori dei social di turno. La possibilità di governare insieme a coloro che hanno fatto fallire l’esperienza del Conte II e il Conte I (nonostante la mia critica ad alcune manovre e proposte di quelle esperienze di Governo) nonché insieme a coloro che non potranno mai portare una ventata di novità nell’apparato politico e legislativo italiano, mi impone, stante questo il quadro, di aver deciso per il No alla fiducia al Governo Draghi. Ad ogni modo rimarrò comunque in attesa di conoscere i programmi e le persone che porteranno avanti questi programmi”.