Gran Bretagna: un altro Tory invia lettera per sfiducia a Johnson

45

boris johnsonLONDRA – Un altro deputato conservatore, nel Regno Unito, si aggiunge alla lista di coloro che chiedono di fatto le dimissioni del primo ministro Boris Johnson come conseguenza del cosiddetto Partygate: l’ex ministro Nick Gibb è l’ultimo in ordine di tempo, secondo la Bbc, a presentare una lettera in cui si chiede la sfiducia del primo ministro, mentre il parlamentare Stephen Hammond ha affermato che “sta valutando molto attentamente” se ha ancora fiducia o meno nel primo ministro.

D’altro canto, però, la ministra della Cultura Nadine Dorries insiste nell’affermare che la “vasta maggioranza” dei deputati conservatori sostiene Johnson. Con Gibb quindi, stando alla Press Association, sono 15 i parlamentari conservatori a chiedere in sostanza che si metta ai voti la fiducia. Perché ciò accada, il presidente della apposita commissione deve ricevere 54 lettere con una formale richiesta, ovvero il 15% del gruppo parlamentare Tory.