Grillo: ‘Mi propongo come segretario del Pd, i partiti collaborino’

51

ROMA – “Io vi invito, se mi invitate vengo, faccio il segretario, vi ripeto, del partito democratico elevato, ci mettiamo 2050 nel simbolo, io ci sto un anno, un annetto, Conte sta di là un annetto, parliamo con tutti e facciamo dei progetti comuni. Mettete 2050 nel vostro simbolo, come sarà nel nostro prossimo con Conte, sarà 2050, invito tutti i partiti a mettere 2050 nel loro simbolo, facciamo un progetto in comune, ne usciremo in un modo straordinario”. E’ la proposta lanciata da Beppe Grillo sul blog. “Dobbiamo riprogettare tutto, non possiamo farci concorrenza, destra, sinistra. La concorrenza, non funziona più”.

Un principio di “condotta”, vale a dire il nuovo teorema del “o con le buone, o con le buone”; una “retorica positiva” e una rivoluzione anche nel linguaggio, fatto di parole autoctone, “basta inglese” e abolizione degli acronimi: con una sola eccezione, “il MiTe, il ministero mite, il ministro mite, la transizione mite e coraggiosa”. Grillo torna dunque dalle pagine del suo blog a rilanciare la “rivoluzione mite” del Movimento proponendo nuovi approcci anche nella comunicazione. Lo fa in un post in cui si firma “l’elevato antropologo” e con in testa una corona di alloro, simbolo di virtù, saggezza e sapienza. Anche se il “principio capitale” enunciato per primo recita: “Chi non capisce, ha sempre ragione. Chi ha sempre ragione, non capisce”.