Il governo si costituisce contro l’ammissione della lista di Cappato

18

MILANO – Il governo Draghi si è costituito contro l’ammissione della Lista ‘Referendum e Democrazia con Cappato’. Lo rendono noto gli stessi esponenti della lista, che fa riferimento al tesoriere dell’associazione ‘Luca Coscioni’ Marco Cappato. La presa di posizione del Governo a pochi giorni dalla udienza, in programma il 19 settembre, per la trattazione del ricorso dei legali della lista.

“Di fatto il provvedimento cautelare auspicato dai ricorrenti imporrebbe di differire lo svolgimento delle elezioni”, scrive l’avvocato dello Stato nella memoria depositata a nome dell’esecutivo nazionale, in cui viene contestato anche nel merito il riconoscimento della firma digitale.