Il Ritorno di Mary Poppins al cinema, il trailer

Il Ritorno di Mary Poppins

Dopo più di cinquant’anni la tata più amata di sempre torna sugli schermi incuriosendo grandi e piccini

Un capotto ed un capello nero, una grande borsa di tappeto, un ombrello con il manico a forma di pappagallo; non servono altre descrizioni è la tata che tutti i bambini avrebbero voluto avere: Mary Poppins. Era il 1934 quando la scrittrice inglese Pamela Lyndon Travers metteva per iscritto il primo romanzo della serie di libri dedicati alla “bambinaia magica”. Nel ’64 Walt Disney in compagnia di Robert Stevenson, uno dei registi migliori di sempre, riesce ad ottenere il si dell’autrice inglese, dal principio restia a cedere il suo romanzo al colosso americano, che ne voleva realizzare l’omonimo film Disney.

Il trailer del film “Il Ritorno di Mary Poppins”

Da quel momento intere generazioni canticchieranno e balleranno sulle note di Overture e desidereranno di viaggiare per i disegni di Bert. Un must per tutti i piccini, un capolavoro senza tempo quella della tata magica che con poche e semplici regole riesce a prendersi cura dei “bambini pestiferi” di Mrs e Ms Banks. Un film che racconta prima di tutto una crisi familiare, dovuta a un padre severo e fin troppo tradizionale ed una madre impegnata per la propria emancipazione; due genitori forse troppo distratti per rispondere alle attenzioni richieste dai propri figli.

Così, piovendo direttamente dal cielo, Mary Poppins entra in casa Banks ad insegnare la semplicità e la bellezza delle piccole cose, utilizzando la fantasia come antidoto a qualsiasi problema. “Basta un poco e di zucchero e la pillola va giù” sarà così solo una metafora per insegnare e ricordare alle due “piccole pesti” che ogni cosa triste, che non ci piace potrà sempre essere superata con un po’ di divertimento e di allegria che renderà più facile buttar giù la “pillola amara”.

Da Mary Poppins a Saving mister Bank, arriva oggi il film tratto dal secondo degli otto libri sulla tata inglese, dal titolo “Mary Poppins returns”. Nella Londra devastata dalla Grande depressione, Michael e Jane, ormai cresciuti, sono costretti ad assumersi nuove responsabilità per aiutare Mrs Banks a ristabilire le sorti della famiglia; sarà lì che la bambinaia magica tornerà in soccorso alla famiglia, trasformando ogni problema giornaliero in una fantastica avventura da vivere ed assaporare. Ancora una volta con semplicità e tanta positiva la tata riuscirà a riportare l’armonia in casa. Agli spettatori il giudizio sulla nuova pellicola di Rob Marshall e sulla sua nuova tata, che molti si aspettano sia supercalifragilistichespiralidosA.

A cura di Rossella Savojardo