Impianti di distribuzione di benzina e gasolio nei piccoli comuni, D’Alfonso: “Ci si adoperi per scongiurarne la chiusura”

ROMA – “Garantire, con la massima celerità, alle società proprietarie di piccoli distributori con vendita a mezzo self-service nei piccoli paesi d’Italia, di poter correttamente procedere all’adeguamento normativo e scongiurare in tal modo la loro chiusura; esonerare gli stessi piccoli impianti dal sostenere un costo così eccessivo in considerazione agli utili effettivamente prodotti”. Sono le richieste inviate quest’oggi dal senatore del Pd Luciano D’Alfonso al Ministro dell’Economia e delle Finanze, Gualtieri, attraverso una interrogazione parlamentare.

“La crisi economica in atto impone un doveroso alleggerimento nei confronti delle spese sostenute e da sostenere per le piccole imprese – continua il Senatore D’Alfonso – il quale potrebbe attuarsi mediante l’esonero dalla richiesta di un adeguamento alla determinazione del Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato, sulla sostituzione del registro di carico e scarico cartaceo con la presentazione esclusivamente in forma telematica dei dati, che risulti non immediato e eventualmente in parte finanziato con contributi statali, per gli impianti “ghost station” con una minima erogazione annua”.