Incentivi auto, c’è l’ipotesi di rinnovo in manovra

ROMA – Una dote aggiuntiva per gli incentivi all’automotive, per proseguire con gli ecobonus che aiutino a smaltire anche il parco auto invenduto durante il lockdown. E’ questa, secondo quanto apprende l’Ansa, una delle misure che il governo sta valutando da inserire nella prossima manovra. Si potrebbe trattare di un ulteriore finanziamento di 400 milioni.

“C’è una valutazione in corso, è molto importante sostenere l’automotive che vale il 6% del Pil. C’è un interesse anche ambientale, il nostro parco veicolare è molto vecchio e inquinante, accelerare il rinnovo del parco veicoli consente di ridurre l’inquinamento, ridurre i consumi ed è un’operazione sicuramente utile dal punto di vista della transizione energetica e dello sviluppo sostenibile”.

Lo ha detto il viceministro all’Economia Antonio Misiani, ospite di SkyTg24 Economia, a proposito dell’ipotesi di rinnovare gli incentivi auto. Quanto alle risorse, Misiani si è limitato a dire che “è prematuro fare una quantificazione, faremo tutte le valutazioni del caso” guardando anche “i numeri dell’andamento del mercato che per il momento purtroppo è ancora molto sotto i livelli del 2019.