Inflazione nei paesi Ocse stabile, +10,3% ad agosto

9

soldi-prestitiROMA – L’inflazione annuale nei paesi Ocse è rimasta stabile ad agosto, arrivando al 10,3% dopo il 10,2% di luglio e il 10,3% di giugno. Fra luglio e agosto l’inflazione è calata in 16 dei 38 paesi dell’Ocse, soprattutto a causa di un rallentamento dell’aumento dei prezzi dell’energia.

Tuttavia 15 paesi Ocse hanno continuato a registrare un’inflazione a due cifre ad agosto, con i tassi più alti in Estonia, Lituania e Turchia (tutte sopra il 20%). Lo rende noto l’Ocse in un comunicato. In Italia ad agosto l’inflazione è salita all’8,4% dal 7,9% di luglio.