La GdF ha scoperto 13mila evasori totali tra gennaio 2018 e maggio 2019

guardia di finanzaROMA – “Tra il gennaio del 2018 e il maggio del 2019 sono stati più di un milione e mezzo gli interventi ispettivi conclusi dai Reparti della Guardia di Finanza. Sono stati riscontrati quasi 16mila reati fiscali e avanzate proposte di sequestro per circa 9 miliardi di euro. Importanti i risultati conseguiti dal Corpo anche nel settore del contrasto alle frodi all’Iva, le cosiddette frodi “carosello”, in quello dei carburanti e delle indebite compensazioni di debiti tributari e previdenziali con crediti IVA fittizi”.

Lo ha detto il premier Giuseppe Conte intervenendo alla cerimonia di inaugurazione dell’anno di studio della Guardia di Finanza.

“Con particolare riguardo – ha aggiunto Conte – al contrasto all’economia sommersa sono stati individuati più di 13 mila soggetti sconosciuti al Fisco, evasori totali, che hanno evaso complessivamente 3,4 miliardi di IVA. Le frodi scoperte dai Reparti a danno del bilancio nazionale e comunitario sono state pari a oltre 1,7 miliardi di euro”.