L’Abbate: “Partire dal Pil agroalimentare per uscire dalla crisi”

71

sottosegretario giuseppe l'abbateROMA – “E’ sul fatto che il sistema agroalimentare italiano rappresenta il 15% del Pil nazionale che dobbiamo lavorare per creare reddito e posti di lavoro in grado di traghettarci oltre la crisi dovuta alla pandemia”. Lo ha detto il sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate, intervenuto alla presentazione dell’Annuario dell’Agricoltura italiana 2019 del Crea, la fonte più autorevole e completa per comprendere lo stato del settore nella sua totalità.

“Con il nuovo corso alla guida del Crea – ha precisato L’Abbate – stiamo analizzando i fabbisogni delle diverse realtà locali e sono certo che potremo dare presto risposte con risultati concreti ed efficaci per le nostre imprese”.

L’Annuario, secondo il sottosegretario, “è uno strumento importante che ci seve per capire quali politiche mettere in piedi per migliorare le posizioni deficitarie. Tanto è ancora il lavoro da fare in questa fase, perché il il 66% delle imprese non è ancora orientato al mercato e questa deve essere una delle nostre priorità, ossia far crescere e creare il valore aggiunto”.

Importante sarà l’utilizzo dei fondi del Recovery, ha concluso L’Abbate, “per mettere in atto quelle riforme strutturali che ci vedono deficitari come la logistica, tutti i temi legati allo stoccaggio, ma anche rendere più forti le filiere e garantire la redditività ai nostri imprenditori”.