Laives, tentato omicidio: arrestato in flagranza di reato un 47enne

33

auto carabinieri

LAIVES (BZ) – I militari del 7° reggimento carabinieri “Trentino Alto Adige” di Laives insieme a quelli della Stazione di Aldino e dell’aliquota radiomobile di Egna hanno arrestato in flagranza di reato un 47enne infermiere ipotizzando a suo carico l’ipotesi di reato di tentato omicidio aggravato.

Poco dopo l’una di stanotte, proprio davanti alla caserma “Federico Guella” di Laives due uomini s’incontrano. Poco dopo nasce una lite, qualcuno (forse solo la vittima, forse entrambi) urla. I militari di guardia se ne accorgono subito, escono e si trovano davanti un uomo tutto insanguinato che urla terrorizzato. Hanno subito capito che c’era anche un aggressore e sono andati a cercarlo. Era subito dietro l’angolo, immobile. Viste le uniformi l’uomo ha gettato il coltello e non ha opposto alcuna resistenza.

Intervengono subito, allertati dal corpo di guardia del reggimento, i carabinieri della Compagnia di Egna, impegnati nei servizi perlustrativi di controllo del territorio e pronto intervento. Sul posto ovviamente accorre anche un’ambulanza che trasporta la vittima, un commercialista laivesotto, all’ospedale di Bolzano ove è stato ricoverato in gravi condizioni presso il reparto di rianimazione con ferite da taglio multiple.

L’arrestato si trova presso la caserma di Egna, in attesa di essere portato al carcere dii Bolzano. Le indagini sono in pieno corso e sul contenuto ovviamente non si può riferire ma i Carbinieri ritengono che è assolutamente di escludere qualsiasi pericolo per la cittadinanza e qualsiasi turbamento della tranquillità cittadina.