Landini: “Oggi si è poveri anche lavorando, cambiare modello”

22

Maurizio LandiniROMA – “Il lavoro, inteso come realizzazione e dignità della persona, è stato svalorizzato dall’attuale modello economico e sociale tanto che si è poveri anche 3lavorando. C’è ancora troppo lavoro precario, caporalato, lavoro nero, sfruttamento ed una disoccupazione che cresce per giovani e donne, in particolare nel Mezzogiorno”.

Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, nel suo discorso di fronte a Papa Francesco, sottolineando anche che “si continua a morire sul lavoro. Sono più di mille le persone morte quest’anno’. Dunque, bisogna “rimettere al centro il lavoro per costruire un nuovo modello sociale ed economico”.

Circa cinquemila i delegati e i dirigenti della Cgil ricevuti dal Santo Padre in Vaticano. Un nuovo modello, afferma Landini, “in cui a tutte le forme di lavoro sia garantito un lavoro dignitoso, una giusta retribuzione, la libertà di espressione, la sicurezza e il riposo, le pari opportunità tra uomo e donna, l’informazione e la partecipazione alle scelte dell’impresa”.