Lazio, Conte: “Il campo largo non esiste, valutiamo volta per volta”

15

ROMA – “Il campo largo, l’ho detto dall’inizio, non è mai esistito, a noi interessa un campo giusto, un campo coerente. Lavoreremo perché tutte le nostre proposte in campagna elettorale, quindi politiche anche a livello territoriale, siano giuste e coerenti. Campo largo è una espressione che nasce distorta: più dilati la tua proposta per metter dentro chiunque e più offri qualcosa che sia disponibile a qualsiasi soluzione. Noi dobbiamo essere coerenti e giusti”. Lo ha detto il presidente del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, parlando a Roma, a margine dell’assemblea regionale del Coordinamento 2050, iniziativa promossa da personalità e organizzazioni di matrice ecologista e di sinistra.

“Noi – ha aggiunto rispondendo a una domanda sulla possibilità di riaprire il dialogo con il Pd – facciamo valutazioni volta per volta, sicuramente non c’è nessuna operazione col Pd a livello di vertice, poi sui territori valuteremo volta per volta. Nel Lazio assolutamente no. Nel momento in cui abbiamo posto un tema di programmi, avevo chiesto alle altre forze politiche di valutare programmi e temi concreti, il Pd il giorno dopo ci ha risposto con un candidato. Senza discutere i programmi, non c’è nessuna possibilità”, ha tagliato corto Conte.