L’effetto Covid dimezza i rimpatri dei migranti, 3.585 nel 2020

44

ROMA – Rimpatri dimezzati nel 2020: sono 3.585 – si apprende – i migranti irregolari rimandati nel Paese d’origine, la metà rispetto ai 7.054 dell’anno precedente. E’ anche questo un effetto della pandemia Covid, che ha comportato per sei mesi la chiusura delle frontiere ed in seguito ha rallentato i viaggi di rimpatrio.

Sono circa 1.800 le persone che sono state riportate in Tunisia, Paese che nel 2020 ha visto un netto aumento delle partenze verso le coste italiane.