Lega Nazionale per la difesa del cane attiva uno sportello legale

martelletto avvocato

LNDC lancia un nuovo servizio per chi ha bisogno di consigli e pareri legali in questo periodo di emergenza e non solo

Da quando è iniziata l’emergenza Covid-19 e il conseguente lockdown, LNDC è sempre stata in prima linea per aiutare i cittadini nella gestione dei loro animali in questo difficile momento storico. L’Associazione, oltre a continuare a portare avanti la sua attività ordinaria nella cura degli animali ospiti dei rifugi e il soccorso degli animali in tutta Italia, si è anche attivata, grazie alle sue sedi locali, per assistere o prendersi in carico gli animali delle persone colpite dal coronavirus. Non solo. Ha attivato uno sportello per la segnalazione di emergenze e uno, diretto da un Dog Trainer LNDC, nato per fornire consigli utili su come affrontare lo stress dei nostri amici a 4 zampe durante la quarantena. Oggi LNDC attiva anche uno sportello legale per tutti i cittadini, con un avvocato dedicato all’emergenza.

“Sarò a disposizione per supportare le persone in difficoltà che ancora oggi non sanno comportarsi in alcune situazioni o che si interrogano sulle regole di convivenza da adottare nei confronti dei loro animali e, a tutti gli effetti, membri della famiglia”, fa sapere Michele Pezone – Responsabile Diritti Animali LNDC Animal Protection. “Non tutti hanno la possibilità di interpretare correttamente i decreti e le Ordinanze Regionali che si susseguono. Risponderò quindi alle domande dei cittadini sulla base dei riferimenti giuridici in vigore e darò consigli nel caso in cui vengano elevate contravvenzioni ingiuste da impugnare”.

“Siamo felici di aver attivato anche questo sportello legale oltre agli altri servizi che abbiamo messo a disposizione in questo tempo difficile e delicato sotto tutti i punti di vista. Ci sono molte persone che hanno grandi dubbi su come interpretare le norme e il parere di un professionista di grande esperienza può essere fondamentale per tranquillizzarle e indirizzarle. Purtroppo, i vari testi di legge che si sono susseguiti in questa emergenza, dai DPCM alle Circolari Ministeriali fino ad arrivare alle Ordinanze delle Regioni e dei Comuni, sono risultati soggetti a differenti interpretazioni persino da parte delle forze dell’ordine, pertanto, è chiaro che se un testo si presta a diverse interpretazioni è perché lo stesso è poco chiaro e incompleto”, afferma Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection.

Chiunque abbia bisogno di un parere legale può scrivere a avvocato@legadelcane.org.