Lucana Film Commission presenta “Basilicata Terra di Cinema” il 17 luglio

Una serata cortometraggi, martedì 17 luglio a Roma, offerta da Lucana Film Commission: “Basilicata Terra di Cinema”

Lucana Film Commission presenta "Basilicata Terra di Cinema" il 17 luglio

Martedì 17 luglio, con inizio alle ore 21, partirà l’edizione 2018 di Basilicata Terra di Cinema. Il fortunato format con cui ogni anno la Lucana Film Commission racconta, a L’Isola del Cinema di Roma, la Basilicata.

Come ogni anno una serata dedicata ai cortometraggi che hanno trovato in Basilicata, il set perfetto con il sostegno della Lucana Film Commission.

Sarà Laura Delli Colli, Presidente del SNGCI, e da quest’anno anche Presidente della Fondazione Cinema per Roma, a condurre la serata. Laura Delli Colli presenterà quindi i quattro lavori.

Cortometraggi:

  • 8 giugno 1976 di Gianni Saponara. Narra di una delle pagine più nere della nostra repubblica. L’omicidio del magistrato Francesco Coco, a Genova, per mano delle Brigate Rosse. Assieme a lui morirono anche i due uomini della scorta: uno di loro, Gianni Saponara (omonimo del regista) era di Salandra, provincia di Matera.
  • Non gioco più di Sebastiano Luca Insinga. Racconta di una giornata particolare. La storia di un amore che sboccia al sole di Maratea proprio mentre, quel 17 luglio 1994 negli USA si svolgeva la finale mondiale di partita Italia – Brasile.
  • Kolossal di (e con) Antonio Andrisani, che dopo Sassiwood ritorna a raccontare con la sua cifra unica, ironica pungente e molto divertente, la “cinemania”. Una sorta di delirio che prende gli abitanti di Matera all’arrivo dell’ennesima produzione che sta per girare un improbabile film “di mostri” fra le grotte del paesaggio materano.
  • The Millionairs di Claudio Santamaria, prodotto da Gabriele Mainetti. Si ripropone nella fortunata doppietta del grande successo Lo chiamavano Jeeg Robot, un Claudio Santamaria che proprio con questo cortometraggio debutta alla regia, finanziato con l’accordo Lu.Ca, che vede insieme la Lucana e la Calabria Film Commission. Un noir girato fra Basilicata e Calabria, fra i Massicci del Parco Nazionale del Pollino, e dall’inequivocabile sottotitolo “misteriosi omicidi nel bosco”: è in una oscura atmosfera silvestre infatti che diversi personaggi commettono orrendi omicidi contendendosi un’ambigua valigetta.