Mafia: Mattarella ricorda il giornalista Mario Francese

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

ROMA – “Quaranta anni fa Mario Francese – giornalista coraggioso e di grande professionalità – veniva assassinato a Palermo dalla mafia. Prima di altri, Francese aveva compreso molto dei traffici e della rete criminale dei mafiosi e, senza paura né infingimenti, fece onore alla sua responsabilità professionale, scrivendo articoli che mettevano in luce il malaffare”.

Lo dichiara il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una nota.

“Vittima della lotta di civiltà e di libertà contro la mafia, il ricordo della sua figura richiama, a sottolineare, ancora una volta, il valore insostituibile della libera stampa per il nostro come per ogni Paese”, aggiunge il capo dello Stato.