Maltempo in Veneto, già spesi 50 milioni di euro

VENEZIA – Sono già stati spesi 50 milioni di euro, su un totale di 105 milioni preventivati, per le opere urgenti del dopo maltempo di ottobre e novembre in Veneto. Si tratta di lavori già conclusi, attivati o in procinto di partire, per il ripristino di servizi pubblici e infrastrutture di rete, gestione dei rifiuti, trasporto di macerie e di materiale di vegetazione.

Lo ha reso noto il presidente della Regione, Luca Zaia, nella sua veste di Commissario delegato per gli eccezionali eventi meteorologici verificatisi l’autunno scorso. Per queste opere per ora sono stati utilizzati i bilanci delle aziende regionali, in attesa dei finanziamenti che lo Stato ha già messo nel bilancio 2019.

Si tratta, ricorda Zaia, di tanti cantieri, per lo più di modeste dimensioni, ma necessari per il ripresa della normalità nei comuni, avviati anche grazie a una prima tranche di finanziamenti da parte dello Stato.