Manovra: Renzi, “Azzerare 18App schiaffo a giovani e cultura”

19

ROMA – “Buongiorno a tutti, scusate il mio tono arrabbiato ma quello che sta accadendo in queste ore è tecnicamente uno dei più grandi scandali a cui io ho assistito da quando sono in Parlamento. Cosa è successo stanotte? Hanno presentato la riforma della 18App e comporta che azzerano, zero soldi per il 2023, cioè non c’è un centesimo, per la 18App. Così recuperano 230 milioni di euro che era il budget della 18App, cancellano i soldi per i giovani e la cultura, via 230 milioni di euro e dove li mettono? Li mettono per le società di Serie A, per i Presidenti indebitati e spesso incapaci delle società di Serie A, perchè nel resto del mondo il calcio funziona con i diritti televisivi, con gli investimenti stranieri e nazionali, no, qui in Italia invece di regalare emozioni come fa il calcio, lo abbiamo visto anche recentemente nella finale Argentina-Francia, vengono regalati emendamenti ai presidenti incapaci, scusate, per chiarezza, 230 milioni di euro che erano per i giovani con 18App vengono azzerati e nello stesso bilancio mettono 890 milioni di euro per i presidenti della Serie A, io lo trovo uno scandalo, uno schiaffo ai giovani, uno schiaffo alla cultura e una marchetta indecente alla Serie A. E sapete perché molti media non ne parlano? Perchè molti media hanno le società di calcio e quindi non fanno polemica contro questo scandalo del Governo Meloni”.

Così il senatore di Azione-Italia Viva Matteo Renzi in un videomessaggio pubblicato sul suo profilo Twitter.