Mattarella: “La lingua italiana è un pilastro della nostra identità”

20

ROMA – La lingua italiana rappresenta “un pilastro” della nostra identità. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella aprendo la XXI edizione della Settimana della Lingua italiana nel Mondo dal titolo “L’Italiano di domani. Stati Generali della Lingua e della Creatività italiane nel mondo”: “Umberto Eco in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia – ha ricordato Mattarella – definì questa ambizione come l’italiano di domani suggerendo due spunti che è opportuno oggi riprendere: italiano è ‘elemento costante di italianità nel corso di un millennio’ e il naturale pilastro della nostra identità ovunque ci troviamo. Un aspetto che ci caratterizza e che assume una rilevanza particolare nel mondo globalizzato in cui viviamo”.

“Cosa vuol dire italianità? E’ un interrogativo ancora attualissimo”, ha continuato Mattarella affermando che “oggi l’italiano nel mondo risuona attraverso molteplici espressioni. Molteplici dimensioni che proiettano all’estero un’immagine vincente. E’ una lingua studiata da oltre 2 milioni di persone e si conferma come un polo di attrazione per chi guarda con interesse al Belpaese. La lingua rappresenta la prima ambasciatrice del saper essere e del saper fare dell’Italia. L’italiano è figlio della creatività, apprezzata e ammirata a livello internazionale”.