Medici area convenzionata: è sciopero. Ambulatori chiusi l’1 e 2 marzo

33

Medico dottore visiteROMA – I medici dell’area convenzionata annunciano lo sciopero di tutta l’area della medicina generale: ambulatori chiusi l’1 e 2 marzo. In una nota diffusa dalle organizzazioni sindacali Smi e Simet, si sottolinea di carichi di lavoro insostenibili, mancanza di tutele, burocrazia. E pesa la questione dello stop ai ristori alle famiglie dei sanitari deceduti durante la pandemia. Chiediamo, si legge, “il giusto indennizzo per le famiglie dei medici convenzionati deceduti nell’esercizio delle loro funzioni e che venga riconosciuto il diritto all’infortunio sul lavoro per i medici ammalati di Covid che non riescono a svolgere la loro attività lavorativa”.

“Le piattaforme regionali inefficienti non si interfacciano con il Sistema di Tessera Sanitaria e stanno rendendo difficoltosa l’attività ordinaria rivolta ai pazienti affetti da patologie croniche, oncologiche, cardiache con o senza sintomi da Covid-19”, spiegano fra l’altro i medici, “i pazienti hanno difficoltà di accesso al proprio medico di famiglia in quanto tutti i canali di contatto sono saturati da centinaia di migliaia richieste di informazioni procedurali da parte dell’utenza”.