Meloni a Letta: “No al proporzionale, indegno cambiare la legge ora”

26

ROMA – Giorgia Meloni ribadisce la netta contrarietà di Fratelli d’Italia ad una legge elettorale proporzionale: “Quale è la base del sistema proporzionale? Non sapere chi governerà. Si fa una legge per decidere chi deve perdere, poi gli altri si mettono d’accordo. E a quel punto i programmi elettorali non valgono più niente. Allora serve una legge elettorale maggioritaria, che è chiara su chi vince, con programmi chiari”.

Alla presentazione del Rapporto 2022 “Iri Freedoms at risk: the challenge of the century” organizzata da Fondazione Fare Futuro, in cuidialoga con il segretario Dem Enrico Letta, Meloni sottolinea: “È indegno che in Italia ci sia questo costume di cambiare ogni volta la legge elettorale pochi mesi prima delle elezioni sulla base delle convenienze di chi ha i numeri in quel momento. Per questo abbiamo proposto una legge che prevede che una nuova legge elettorale possa entrare in vigore solo due anni dopo l’approvazione”.