Mercato immobiliare Italia 2021, stabile l’età media di acquirenti e venditori

19

MILANO – In Italia, tra il 2015 ed il 2021, l’età media degli acquirenti è aumentata di 1,5 anni, si passa infatti da 41,6 anni a 43,1 anni. Il dato emerge dall’analisi condotta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa sulle compravendite effettuate attraverso le agenzie attive sul territorio nazionale. Il 2021 evidenzia stabilità rispetto al 2020, mentre rispetto al 2019 l’età media è in calo, passando da 43,6 anni a 43,1 anni.

Analizzando la distribuzione delle compravendite per le diverse fasce di età si può notare come nel 2020 e nel 2021 le percentuali di acquisto da parte degli under 35 siano aumentate passando dal 27,1% del 2019 al 28,5% del 2020 e del 2021. Sono quindi i più giovani a determinare il ribasso dell’età media degli acquirenti, anche grazie agli incentivi sui mutui.

Per quanto riguarda i venditori, l’età media nel 2021 è di 55,4 anni, anche in questo caso sostanzialmente stabile rispetto al 2020, ma in crescita rispetto al 2015 quando si fermava a 52,9 anni. Evidentemente, crescendo l’età media dell’acquisto, cresce anche l’età media della vendita, spesso effettuata per poi comprare una soluzione migliorativa.