Minacce a Di Maio: perquisita una casalinga nel Milanese

14

MILANO – C’è anche una casalinga di mezza età, che vive in provincia di Milano, tra i perquisiti per le minacce via web rivolte al Ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio (foto). La donna è stata perquisita dagli agenti della Digos di Milano, su delega della procura di Roma, mentre i colleghi della Polizia postale hanno ‘cristallizzato’ il suo profilo Instagram in funzione delle indagini (l’indagata non potrà più postare almeno per qualche tempo).

La donna non risulta legata ad alcun ambiente politico, sembra avere difficoltà economiche e aveva scritto, rivolta a Di Maio: “Muori male… scusate lo sfogo ma sono al limite”. Gli agenti le hanno sequestrato il telefonino cellulare per gli accertamenti.