MM Motorsport sfortunata alla Coppa Italia Turismo di Imola

mm motorsport imola

La squadra bergamasca mostra un ottimo stato di forma ma raccoglie meno del previsto clicca per scaricare in alta definizione

IMOLA – La MM Motorsport si è presentata in gran forma ai nastri di partenza del round di Imola, secondo atto della Coppa Italia Turismo. La squadra di Bergamo si è dimostrata veloce e competitiva fin dalle prime prove libere, conquistando con Mauro Guastamacchia un’ottima prima fila in qualifica. C’erano tutti i presupposti per un weekend trionfale, ma la dea bendata ha voltato le spalle alla squadra capitanata da Emanuele Alborghetti nelle due gare organizzate dal Gruppo Peroni Race.

La prima corsa del weekend ha visto un ottimo avvio di Mauro Guastamacchia, scattato al meglio dalla seconda piazza e subito alla caccia della prima posizione di Alessio Caiola. Al terzo giro il pilota di Rozzano aveva già conquistato la testa della corsa con uno splendido sorpasso sul rivale alla staccata della Rivazza, ma poco dopo la Civic TCR #93 si è insabbiata a causa della pista scivolosa ed è stata costretta al ritiro. E’ stato quindi Davide Nardilli a salire in cattedra, portando in casa MM Motorsport il miglior risultato di giornata grazie al podio ottenuto in classe TCR nonostante le difficili condizioni della pista.

Da rimarcare la prestazione di un pimpante Luigi Bamonte. Partito dal fondo della griglia a causa di un problema in qualifica, il gentleman driver milanese non si è dato per vinto e ha portato di grinta la sua Honda TCR fino in quinta posizione di categoria e settima assoluta, grazie a numerosi sorpassi e un ottimo ritmo gara. Poca fortuna invece per Maurizio Marchio, coinvolto senza colpe in un contatto quando lottava per la Top10 e costretto al ritiro.

In Gara 2 è stato invece Samuele Piccin a scaldare i cuori dei ragazzi della MM Motorsport, con una grintosa prestazione che l’ha visto lottare per la seconda posizione assoluta per tutta la durata della corsa. Il pilota veneto si è dovuto arrendere solo nel concitato finale, quando la sua Civic è finita in testacoda al Tamburello sulla pista resa scivolosa dalla pioggia. Alla fine Piccin si è consolato con la quinta piazza assoluta, quarto tra le vetture TCR dotate del prestazionale cambio sequenziale.

Bella la prestazione di Marco Bizzaglia, nono sotto la bandiera a scacchi. Il romano ha azzardato ha azzardato la scelta di quattro gomme rain per il via della gara, ma la pioggia è arrivata in ritardo costringendo il pilota della Civic #98 a gestire l’elevato consumo delle gomme sulla pista che si asciugava troppo velocemente.

Al contrario, Alessio Aiello aveva optato per una scelta più votata all’asciutto e, dopo i primi giri guardinghi, stava cominciando a recuperare posizioni con un ritmo gara che l’avrebbe portato a lottare per la Top5. La bella gara del pilota torinese si è però interrotta al giro 4, quando è rimasto coinvolto senza colpe in un contatto con il compagno Luigi Bamonte, anche lui costretto alla resa, ed un avversario.

Weekend da dimenticare per Stefano Fusilli, bersagliato da problemi tecnici alla sua Civic Type R TCS sin dalle qualifiche. “Super Fuso” non ha avuto miglior sorte in gara, vedendosi costretto ad alzare bandiera bianca in entrambe le manches.

Il prossimo round della Coppa Italia Turismo è in programma per il 16 giugno sullo storico tracciato di Monza, pista di casa per la MM Motorsport che proverà a concretizzare l’alto potenziale messo in mostra nello sfortunato round di Imola..