Mondiali di Sci di Cortina 2021, si lavora per la sicurezza

51

sci cortina 2021

CORTINA – A meno di un mese dalla cerimonia di apertura che inaugurerà ufficialmente i Mondiali di Sci di Cortina 2021, Fondazione Cortina 2021 e il suo CEO Valerio Giacobbi ribadiscono l’importanza della sicurezza per lo svolgimento della manifestazione. Si rafforza così il rapporto tra la Fondazione ed Eurostands, che con una solida collaborazione han sempre messo la sicurezza al primo posto.

Continua la marcia di avvicinamento alla cerimonia di apertura dei Mondiali di Sci di Cortina 2021, che inaugurerà il primo grande evento sportivo in epoca di pandemia. Eurostands, Technical Partner della manifestazione, insieme a Fondazione Cortina 2021 ha sempre avuto un obiettivo cardine: garantire la sicurezza.

“Manca ormai poco al via” esordisce Maurizio Cozzani, AD di Eurostands, “e, guardando indietro, siamo molto orgogliosi del lavoro fatto fin ora. Il nostro obiettivo è stato quello di mettere in sicurezza in primis le strutture da noi allestite per l’evento, come media center e vip lounge, mediante la distribuzione di 120 colonnine igienizzanti da esterno con picchetti per la neve, una tecnologia studiata su misura per adempire ai difficili compiti che ci sottoponeva questa sfida, le classiche colonnine gel igienizzante da interno, schermi e barriere in policarbonato per mettere in sicurezza uffici, aree comuni, centri media e aree VIP”.

“Ricollegandomi a quanto detto dal collega Valerio Giacobbi – continua Cozzani – ci tengo a sottolineare di come ogni opera, ogni allestimento e ogni lavoro siano stati realizzati rispettando le linee guida diramate dal CTS, al fine di garantire la sicurezza di atleti, addetti ai lavori e tutte le donne e gli uomini coinvolti nell’evento”.

Un messaggio forte quello comunicato dal CEO di Eurostands, volto a sottolineare l’importanza della sicurezza e l’attenzione ai particolari che caratterizzano il lavoro dell’azienda.