Morte Gigi Proietti, Zaia: “Perdiamo un mattatore”

VENEZIA – “L’ultimo colpo di teatro Gigi Proietti l’ha fatto stanotte, andandosene nel giorno del proprio 80° compleanno, quel 2 novembre su cui aveva più volte scherzato quasi esorcizzandone il senso”. E’ quanto afferma su Facebook il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia (foto), ricordando Proietti, morto all’età di 80 anni.

“Perdiamo un mattatore, capace di spaziare artisticamente da Mandrake a Shakespeare, da Meo Patacca al Commissario Rocca; un artista che amava profondamente la sua Roma di cui s’era fatto interprete appassionato. Riposa in pace, grande Gigi”, conclude il governatore veneto.