Morto Michele Ammendola, il cordoglio di Bonaccini

65

BOLOGNA – “Ci ha lasciato improvvisamente Michele Ammendola, napoletano d’origine e figlio adottivo di Bologna. Era un ristoratore sociale, che nella sua pizzeria al Pilastro assumeva dipendenti cosiddetti “fragili” e utilizzava prodotti che arrivavano da terre confiscate alle mafie. Volto dell’antifascismo cittadino, è sempre stato vicino agli ultimi. Una grande perdita per la città di Bologna e l’intera Emilia-Romagna”.

Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini (foto), definendo Ammendola “un vero esempio di operosità e solidarietà emiliano-romagnola, mancherà a tutti. Ciao Michele”.