Narcos, omaggio a Bucci e fantascienza in Cina tra i temi di Wonderland

narcos mexico

Questa sera in onda su Rai4 il programma di Leopoldo Santovincenzo, Carlo Modesti Pauer, Andrea Fornasiero ed Enrico Platania. Ecco le anticipazioni della puntata

La storia e il presente della fantascienza in Cina sono al centro della nuova puntata di Wonderland, in onda su Rai4 martedì 25 febbraio, come sempre in seconda serata. Il magazine di Rai4 ha incontrato Xia Jia e Zhang Ran, due giovani autori premiati e tradotti in tutto il mondo e recentemente pubblicati anche in Italia.

In un momento certamente drammatico per la superpotenza asiatica, la new wave fantascientifica cinese si propone come autorevole avanguardia di dialogo culturale con l’Occidente, su temi di interesse globale: il rapporto fra natura e tecnologia, fra tradizione e modernità, fra individuo e collettività.

Gotico Catodico, la rubrica dedicata agli sceneggiati gotico-soprannaturali della RAI, rende omaggio a Flavio Bucci, raccontando gli episodi di Nella città vampira. Drammi gotici, serie antologica del 1978, voluta e interpretata dall’attore da poco scomparso.

Lo spazio CULT del magazine questa settimana è dedicato a Narcos: Mexico, la serie nata dal successo di Narcos che racconta la nascita e l’espansione del narcotraffico in Messico negli anni ’80, a partire dal Cartello di Guadalajara. La prima stagione di Narcos: Mexico sarà trasmessa in prima visione su Rai4, da sabato 29 febbraio in prima serata.

Spostandoci sul versante POP, questa settimana troviamo La Gomera – L’isola dei fischi, eccentrico thriller presentato al Festival di Cannes dello scorso anno e visto anche all’ultimo Torino Film Festival. Ambientato tra le Canarie e la Romania, il film sarà raccontato dallo stesso regista Corneliu Porumboiu. Come sempre, le due categorie “pop” e “cult” caratterizzano anche la Wonder Parade, la classifica che chiude ogni puntata segnalando i dieci titoli top della settimana.

Wonderland è un programma di Leopoldo Santovincenzo, Carlo Modesti Pauer, Andrea Fornasiero ed Enrico Platania, con la collaborazione di Alessandro Rotili. Produttore esecutivo Sabrina La Croix, regia di Giuseppe Bucchi e Gabriella Squillace.