Nasce la Vodafone Digital Academy, centro di formazione di eccellenza per costruire le professionalità del futuro

36

MILANO – Vodafone accelera sulle competenze digitali e lancia la “Vodafone Digital Academy”, centro di formazione di eccellenza per costruire le professionalità del futuro, realizzato in collaborazione con Luiss Business School, MIP Politecnico di Milano School of Management e SDA Bocconi School of Management. Dopo il primo straordinario piano di formazione avviato lo scorso dicembre, Vodafone dà il via dunque a un nuovo progetto di trasformazione delle competenze per tutti i 6 mila dipendenti. Un progetto che prevede la valorizzazione e la rigenerazione delle professionalità delle persone e che, ancora una volta, è accelerato dal Fondo Nuove Competenze di ANPAL.

Consolidando il bagaglio di digital skill sulle principali tecnologie emergenti, saranno ora offerti nuovi percorsi di formazione verticale attraverso la “Vodafone Digital Academy”. L’obiettivo è dare gli strumenti per sviluppare le competenze tecniche, commerciali e manageriali necessarie per affrontare le sfide del futuro e accompagnare le esigenze evolutive dell’azienda. Il nuovo progetto formativo prevede un totale di oltre 400 mila ore di formazione distribuite in 90 giorni.

La “Vodafone Digital Academy” è la naturale evoluzione di un più ampio percorso di skill transformation avviato da Vodafone già a partire dal 2018. Un percorso condiviso in ogni passo con le organizzazioni sindacali con cui sono stati sottoscritti i due accordi che hanno consentito a Vodafone di accedere al Fondo Nuove Competenze. L’Academy di Vodafone si configura come un “luogo aperto” in cui le persone possono accrescere le proprie competenze in un continuo confronto con i protagonisti della digital transformation, interni ed esterni all’azienda.

“La trasformazione digitale passa dalla tecnologia ma può esprimere le sue più grandi potenzialità solo grazie alle persone – spiega Ilaria Dalla Riva, direttore Risorse Umane e Organizzazione di Vodafone Italia. Grazie a questa nuova edizione del fondo ANPAL – a cui abbiamo avuto accesso dopo la sottoscrizione di un nuovo accordo sindacale, a dimostrazione di un consolidato sistema di relazioni industriali – abbiamo l’opportunità di imprimere una nuova accelerazione al nostro piano di trasformazione delle competenze, attraverso un’offerta formativa articolata con percorsi molto verticali e profondi sulle competenze digitali di ogni funzione. Perseguire uno sviluppo sostenibile dell’organizzazione aziendale – conclude Dalla Riva – significa investire nel capitale umano, offrendo alle persone gli strumenti per cogliere il cambiamento e rispondere con efficacia alle sfide del futuro”.

Il piano, che prevede un tempo protetto e dedicato esclusivamente alla formazione, seguirà tre direttrici principali: Functional Digital Skills, articolato in 12 percorsi differenti a seconda dell’area professionale di appartenenza coinvolgendo tutte le funzioni aziendali con l’obiettivo di ampliare le competenze digitali di ogni dipendente, anche in ottica di ricollocazione interna; Digital Transformation e New Way of Working, per sviluppare le competenze necessarie nel nuovo contesto di lavoro agile; lingua inglese, per facilitare l’integrazione con le strutture internazionali dell’azienda.

Per rendere efficace il riconoscimento delle competenze acquisite dalle persone al termine del percorso formativo, saranno inoltre rilasciate certificazioni e Open Badges.