Orlando: “Aumentare gli investimenti sull’innovazione e la ricerca”

15

PARMA – “Il modello su cui possiamo stare nella competizione globale non può essere più quello della riduzione dei costi. Dobbiamo aumentare retribuzioni e produttività attraverso un aumento degli investimenti sull’innovazione e la ricerca. Se non decidiamo rapidamente, rimanendo nel mezzo, perdiamo treni sul terreno della competitività. A tutti i livelli istituzionali, dai Comuni al nazionale, siamo in un passaggio in cui o reinterpretiamo il centrosinistra come campo di lotta alle diseguaglianze, come campo di difesa delle lotte del lavoro o rischiamo di non interpretare una domanda che proviene dai cittadini. E con l’inflazione questa questione diventa ancora più dirompente”. Così il ministro del lavoro, Andrea Orlando, che oggi è a Parma per sostenere il Pd e la coalizione con Michele Guerra candidato sindaco.

“Dobbiamo trovare delle soluzioni di prospettiva e a medio termine, una legge sulla rappresentanza e l’introduzione del salario minimo”, aggiunge l’esponente Dem. “Due mesi fa ho fatto una proposta molto semplice: usiamo i contratti comparativamente maggiormente rappresentativi, l’indicazione salariale contenuta in quei contratti, come salario minimo di quei comparti. Sto chiedendo sostanzialmente alle parti sociali di dare pieno corso ai contratti che loro hanno firmato. Questo consentirebbe in tutti i settori dove è presente una minore sindacalizzazione di aumentare il livello salariale. Penso che questa sia ora la questione fondamentale perché nelle città e nelle regioni dobbiamo fare una battaglia per ridurre le diseguaglianze sociali, che sono la crepa su cui si sta incrinando il piedistallo su cui poggia la democrazia”.