Palermo, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicuri

15

sequestro merce palermo 11-01-22

PALERMO – Nei giorni scorsi, i militari del Gruppo di Termini Imerese, nell’ambito dell’intensificazione del controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo in materia di sicurezza dei prodotti, hanno sottoposto a sequestro, presso un esercizio commerciale di Termini Imerese, n. 124.161 prodotti, tra cui catene luminose, decorazioni, prodotti per il trucco e giocattoli.

La merce posta in vendita è risultata priva delle indicazioni minime previste dalla normativa sull’etichettatura e sulla sicurezza dei prodotti, riguardanti le informazioni circa il luogo d’origine, il produttore/importatore, le istruzioni, le precauzioni e la destinazione d’uso, in violazione dell’art. 11 del D.Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo). In aggiunta, il materiale elettrico ed i giocattoli rinvenuti nel locale non riportavano la marcatura CE che conferisce al prodotto il diritto alla commercializzazione e all’utilizzazione nel territorio comunitario, attestandone la conformità agli standard di sicurezza imposti dall’Unione Europea con la Direttiva n. 2014/35/UE.

Oltre al sequestro amministrativo della merce, sono state irrogate all’esercente le sanzioni amministrative previste dal D.Lgs. 206/2005 – codice del consumo (per un importo massimo di 25.823,00 euro), dal D.Lgs. 86/2016 – materiale elettrico (per un importo massimo di 5.000,00 euro) e dal D.Lgs. 54/2011 – giocattoli (per un importo massimo di 10.000,00 euro). Il soggetto sanzionato è stato, altresì, segnalato alla locale Camera di Commercio, Autorità competente in merito alle violazioni riscontrate.

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana al fine di contrastare ogni forma di illegalità economica, a tutela dei consumatori e degli esercizi commerciali che operano nel rispetto delle norme.