Paolo Fresu racconta il mito di Chet Baker, a Bologna uno spettacolo sulla vita del trombettista

Paolo FresuBOLOGNA – Paolo Fresu alla tromba e al flicorno assieme a un gruppo di dieci musicisti e attori sono i protagonisti de concerto-racconto sulla vita del trombettista e cantante jazz statunitense Chet Baker, ‘Tempo di Chet. La versione di Chet Baker’, in scena all’Arena del Sole di Bologna il 12 e 13 febbraio.

Lo spettacolo nasce dalla fusione e dalla sovrapposizione tra la scrittura drammaturgica di Leo Muscato (anche regista) e Laura Perini e la partitura musicale curata da Paolo Fresu, e fa rivivere uno dei miti musicali più controversi e discussi del Novecento in un flusso di parole, immagini e musica che rievocano lo stile lirico e intimista dell’artista dell’Oklahoma.

“Se la sua vita e la sua morte sono ancora oggi avvolte dal mistero – spiega Fresu – la sua musica è straordinariamente limpida, logica e trasparente, forse una delle più razionali e architettonicamente perfette della storia del jazz”.