Papa Francesco: “Io in carrozzina? È la vecchiaia, va accettata”

13

papa francescoCITTÀ DEL VATICANO – “La vecchiaia è così, ti vengono tutte queste malattie e dobbiamo accettarle come vengono. Non abbiamo la forza dei giovani”. Così papa Francesco, durante l’udienza generale, commenta un passo della sua catechesi in cui parla di Gesù che, rivolgendosi a Pietro, gli dice: “quando eri giovane eri autosufficiente, quando sarai vecchio non sarai più così padrone di te e della tua vita”.

“E dillo a me che devo andare in giro in carrozzina”, il commento ironico di Bergoglio. “Con la malattia e la vecchiaia la dipendenza dagli altri cresce e non siamo più autosufficienti come prima”, aggiunge il Papa spiegando poi che “alle volte il protagonismo deve diminuire, bisogna accettare che la vecchiaia ti abbassa come protagonista”.

“Ma – continua – avrai un altro modo di esprimerti, di partecipare nella famiglia, nella società nel gruppo degli amici”. “Imparare a congedarsi, questa è la saggezza degli anziani – conclude Bergoglio da piazza San Pietro – Aiutiamo gli anziani a vivere ed esprimere la loro saggezza di vita. Guardiamoli e ascoltiamoli. Noi anziani, guardiamo i giovani sempre con un sorriso. Un anziano non può essere felice senza guardare ai giovani e un giovane non può andare avanti nella vita senza guardare gli anziani”.