Pausa pranzo ‘sana’ per i lavoratori di 9 Paesi dell’Ue

pranzo spaghettiROMA – Quasi la meta’ dei lavoratori europei che mangiano fuori casa il pasto di mezzogiorno “presta attenzione all’equilibrio nutrizionale del proprio pranzo”. In Italia la percentuale supera il 55%. E’ quanto emerge da un’indagine di Edenred, fotografia delle abitudini alimentari dei cittadini di 9 Paesi Europei in occasione del World Food Day che si è celebrato da poco.

Nell’ambito del programma F.O.O.D. (Fighting obesity through offer and demand), di cui Edenred e’ main partner, e’ stato effettuato un sondaggio per monitorare l’evoluzione delle abitudini e delle opinioni dei dipendenti e dei ristoratori durante la giornata lavorativa. L’indagine ha coinvolto 47.000 lavoratori dipendenti e piu’ di 1.700 proprietari di ristoranti in 9 Paesi Europei: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Italia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Spagna.

Tra i risultati piu’ significativi dell’indagine 2019 emerge che il 47% dei dipendenti europei presta attenzione all’equilibrio nutrizionale del proprio pranzo e che, d’altra parte, l’86% dei proprietari di ristoranti afferma di avere un medio/alto livello di conoscenza sul tema dell’importanza di un’alimentazione equilibrata.