Oscar 2021, Laura Pausini: “Torno in Italia felice”. I vincitori della serata [VIDEO]

174

Sul Red Carpet della Notte degli Oscar 2021 ha sfilato anche Laura Pausini. L’artista vincitrice del Golden Globe ha cantato la sua Io sì

laura pausini oscar 2021La notte degli Oscar 2021 ha segnato diversi record: certamente meriterebbe un capitolo a sé la statuetta assegnata alla 93esima edizione – per la miglior regia – a Nomadland di Chloé Zhao, la seconda donna e la prima asiatica al mondo a ricevere il premio. Premiata anche come migliore attrice protagonista la stessa France McDormand per Nomadland e premiati anche i produttori Frances McDormand, Peter Spears, Mollye Asher e Dan Janvey.

Tra nomi storici e rivelazioni dell’ultimo minuto, l’Oscar come miglior attore protagonista è andato a Anthony Hopkins per la sua interpretazione The Father. Una vittoria, la sua completamente inaspettata. Che è stata contestata, peraltro, dai fan del compianto Chadwick Boseman, scomparso tragicamente l’estate scorsa. In particolare, i fan dell’attore hanno accusato l’Academy di aver adoperato il nome di Boseman – che era favorito – solo per incrementare lo share. Bene anche Another  Round – Un altro giro (Danimarca) di Thomas Vinterberg, come il miglior film internazionale e bene anche Daniel Kaluuya, Oscar come miglior attore non protagonista in Judas and the Black Messiah.

Gli Oscar

Migliori costumi, miglior trucco e acconciatura vanno invece a Ma Raineys Black, mentre il premio per la migliore attrice non protagonista va alla star del cinema coreano Yuh-Jung Youn nel film Minari. L’Oscar per il miglior film d’animazione è stato invece assegnato a Soul di Pete Docter e Dana Murray, mentre la migliore colonna sonora va a Trent Reznor, Atticus Ross e Jon Batiste, sempre per Soul.

Premiati anche My Octopus Teacher, Emerald Fennell (per Promising Young Woman), Christopher Hampton e Florian Zeller (per The Father), rispettivamente come miglior documentario e migliore sceneggiatura originale. Mentre la miglior sceneggiatura non originale è andata a Christopher Hampton e Florian Zeller per The Father.

L’Oscar per i migliori effetti speciali va invece al film Tenet, mentre il miglior sonoro è stato assegnato a Nicolas Becker, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc, Carlos Cortés e Phillip Bladh per Sound of Metal. Che ha anche ottenuto la statuetta come miglior montaggio. Colette di Anthony Giacchino e Alice Doyard è stato invece nominato miglior cortometraggio documentario. L’Oscar come Miglior cortometraggio live action è stato invece assegnato a Due estranei di Travon Free e Martin Desmond Roe, mentre il miglior corto d’animazione va a Se succede qualcosa, vi voglio bene di Michael Govier e Will McCormack.

Laura Pausini

A rappresentare l’Italia con la sua Io sì c’è stata anche lei, tra i 3 candidati, Laura Pausini. Scritta con Diane Warren e Niccolo Agliardi, la canzone è stata portata sul palco dell’Academy, inaugurata per questa storica edizione. Per l’occasione, la cantante ha indossato un abito Valentino Haute Couture, con dei look creati apposta per lei da Pierpaolo Piccioli. Un vestito speciale per un’occasione speciale, nonostante la mancata vittoria. Di cui la cantante non si è rattristata più di tanto: “Aver fatto parte di un progetto così speciale – ha postato la cantante su Instagram – come The Life Ahead con Edoardo Ponti e Sophia Loren è stato per me uno dei regali più grandi che la vita potesse farmi”, ha scritto ai suoi fan, grata.

“Aver cantato Io sì sul palco dell’Academy – ha proseguito – è un sogno che mai avrei potuto mai sperare si avverasse ancora di più in un’edizione così storica. Grazie The Academy! Ringrazio Diane Warren, per la nostra canzone e per tutti i traguardi raggiunti, primo fra tutti il Golden Globe, è stata un’esperienza incredibile lavorare insieme! Grazie a Bonnie Greenberg e Niccolò Agliardi! Grazie Palomar, grazie Netflix, mi sono sempre sentita a casa con voi, così Laura Pausini.

Che poi ha concluso: “Torno in Italia felice di aver vissuto un’esperienza irripetibile nata per un messaggio importante che condivido completamente e per la grande passione che dopo ventotto anni ho ancora per la musica che non è solo il mio lavoro, ma è la mia vita. Torno in Italia felice di riabbracciare la mia bimba che mi aspetta e con la quale festeggeremo di ritrovarci dopo la prima settimana di lontananza della nostra vita. Ma le racconterò il sogno di una notte incredibile!”, così la cantante sui suoi canali social. Dove ha concluso festeggiando con un hamburger: “Ps. Sfoglia la gallery e scopri come finiscono di solito le serate delle mie nomination!”, ha scherzato con i fan.