Pd, Calenda: “Non ha più ragione di esistere”

17

ROMA – “Penso che il Pd debba riflettere, anche se sono 15 anni che riflette su cosa debba essere”. Così il leader di Azione, Carlo Calenda, ospite di ‘Mattino 5’ su Canale 5 sottolineando: “Credo tornerà nelle braccia dei 5 Stelle ma il Pd, così com’è oggi, non ha più senso di esistere: metà di loro guarda a noi, al riformismo; l’altra metà guarda ai 5 Stelle”.

“Questa cosa va chiarita una volta per tutte. Io credo che in Italia ci debbano essere tre poli tra cui scegliere: uno di sinistra populista con Pd, Fratoianni e M5S; un altro di centrodestra e uno fatto da noi, con le persone che arriveranno e con i voti che sapremo conquistare”, ha affermato Calenda.