Piantare bulbi primaverili, alcuni consigli utili dagli esperti

57

bulbi

Ciclamini, narcisi, amarillis e primule sono fiori bellissimi che vedono nella primavera la stagione della loro sbocciatura. Affinché un fiore cresca bene ed in salute è estremamente importante, se non addirittura vitale, che sia piantato nella stagione ideale e che poi venga curato con tutti gli accorgimenti necessari. I bulbi primaverili, che sbocciano con l’arrivo della bella stagione, vanno interrati entro gennaio e febbraio, così da garantire un giardino o un balcone colorato e fiorito in primavera.

Ma come farlo al meglio? Seguendo i consigli degli esperti di Peraga, uno dei Garden Center più grandi di Italia, alle porte di Torino, che spiegano come interrare in modo ottimale i bulbi e ottenere fioriture spettacolari.

PREPARA LA BUCA – Per interrare i bulbi scavare piccole buche dal diametro di circa una volta e mezzo quello del bulbo. Questi ultimi dovranno essere posti a una profondità di circa 10 centimetri dalla superficie del terreno. Per maggiore comodità usa un piantabulbi, lo trovi qui: https://bit.ly/3qnznsn

MANTIENILI ALLA GIUSTA DISTANZA – Che si piantino in vaso o direttamente in giardino, è bene sapere che i bulbi che daranno fiori più grandi (come ad esempio iu narcisi) andranno distanziati a circa 10 cm l’uno dall’altro già al momento dell’interramento. Per le bulbose più piccole bastano invece pochi centimetri di distanza.

INNAFFIA E METTILI AL SOLE – Dopo l’impianto i bulbi vanno innaffiati con moderazione e collocati in un luogo esposto alla luce del sole, riparato dal vento e dalle temperature troppo rigide.

PROTEGGILI FINO ALLA BELLA STAGIONE – Per evitare che patiscano gli abbassamenti di temperatura che possono ancora verificarsi tra i mesi di febbraio-marzo, è bene coprirli con paglia o foglie secche fin quando la temperatura non diventerà più mite.

OCCHIO ALLE TEMPERATURE – Se con l’avanzare della bella stagione la temperatura dovesse invece salire di molto, è bene spostare i vasi dal sole da mezzogiorno alle 15. L’aria fresca dell’ombra, infatti, rallenta il decadimento dei fiori rendendo la fioritura più duratura nel tempo.

Verso la metà di marzo dovrebbe iniziare a intravvedersi il bottone fiorale che da verde, pian piano assumerà le tinte del fiore che, tra fine marzo e inizio aprile, si schiuderà e inonderà il tuo giardino o balcone, di colore e bellezza.