“Piazza Vittorio” di Abel Ferrara dal 20 settembre al cinema

piazza vittorio filmÈ stato presentato Fuori Concorso alla 74a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e, dopo essere stato accolto con calore dal pubblico di diverse rassegne cinematografiche, “Piazza Vittorio” sarà finalmente nelle sale italiane a partire dal 20 settembre 2018.

“Piazza Vittorio”, che si avvale del montaggio di Fabio Nunziata, è stato prodotto dalla Enjoy Movies di Andrea De Liberato e vede la partecipazione straordinaria nel film, oltre che del regista, anche dell’attore Willem Dafoe e del regista Matteo Garrone. Lo sguardo indipendente del regista newyorkese, nipote di migranti italiani e lui stesso immigrato in Italia, si posa sul cuore pulsante del centro più multietnico della capitale popolato da asiatici, africani, indiani e sudamericani. Per la sua natura colorata, Piazza Vittorio è diventata anche la residenza di molti artisti, e dello stesso Abel Ferrara, che ha così deciso di mostrarne la sua dimensione unica in quest’opera, frutto di una sua esperienza personale e diretta.

TRAILER

SINOSSI:

Nel centro di Roma, la storica piazza ottocentesca di stile umbertino, cuore pulsante del rione Esquilino, in cui già Vittorio De Sica ambientò una delle più incantevoli sequenze di Ladri di biciclette (1948), oggi si divide tra bellezza e degrado. L’occhio del regista newyorkese Abel Ferrara si posa sul fascino del suo latente splendore, che oggi ospita un microcosmo di etnie e classi sociali delle più varie, artisti del cinema, clandestini, clochard e commercianti, e sulle sue contraddizioni, sintesi amplificata di una realtà nazionale ancora irrisolta. Un videodiario d’autore che è diventato un documentario, Piazza Vittorio offre una rappresentazione viva di un’umanità sospesa tra accoglienza, paura, integrazione, difficoltà e rifiuto attraverso immagini, musiche, volti e storie del passato e del presente.

Oltre “Piazza Vittorio”, sarà prossimamente distribuita, sempre da Mariposa Cinematografica, anche la successiva opera firmata da Abel Ferrara, “Alive in France”, cronaca del tour musicale francese del regista e della sua band.