Più di 2.000 tra bambini e adolescenti si ammalano ogni anno di tumore, al via la campagna “P&G per AIRC”

MILANO – Ogni anno, in Italia si ammalano di cancro circa 1.400 bambini e 800 adolescenti (dati Aitrum – Associazione italiana registro tumori). Grazie ai progressi della ricerca, circa l’82% dei bambini e l’86% degli adolescenti è vivo cinque anni dopo la diagnosi di tumore, ma servono terapie sempre più specifiche ed efficaci per riuscire a curare le forme più rare e aggressive. Per questo, Procter & Gamble ha scelto di sostenere Fondazione AIRC, da sempre in prima linea nella battaglia contro i tumori pediatrici, per lo studio dei quali, solo nell’ultimo anno, ha destinato oltre 6 milioni e 235 mila euro. Questi fondi sono stati utilizzati per finanziare 68 progetti con l’obiettivo di sviluppare terapie sempre più efficaci.

«Negli anni Settanta soltanto 3 bambini su 10 sopravvivevano a una diagnosi di cancro, oggi invece 3 piccoli su 4 guariscono completamente, grazie agli straordinari progressi raggiunti da medici e ricercatori nella comprensione dei meccanismi molecolari di base e nello studio di nuovi trattamenti – spiega Niccolò Contucci, Diretto Generale di Fondazione AIRC – Resta però ancora molto da fare, soprattutto per i tumori più rari dove mancano terapie specifiche. Voglio quindi ringraziare Procter & Gamble e Acqua & Sapone per aver scelto di impegnarsi al nostro fianco, raccogliendo nuove risorse che ci permetteranno di dare continuità al lavoro dei nostri migliori ricercatori impegnati a trovare le giuste cure per tutti i piccoli pazienti».

Dalla sua fondazione, AIRC ha destinato oltre 1,3 miliardi di euro a progetti di ricerca in tutta Italia e oltre 53 milioni di euro per borse di formazione a giovani ricercatori. I tumori pediatrici più comuni sono le leucemie, come quella linfoblastica acuta che oggi risulta curabile nel 90% dei casi, i tumori del sistema nervoso centrale e i linfomi: queste tre patologie rappresentano insieme oltre due terzi dei tumori infantili.

«La missione di P&G è quella di migliorare la qualità della vita delle persone, oggi e per le generazioni future. La perseguiamo ogni giorno non solo attraverso lo sviluppo di prodotti innovativi, ma anche utilizzando la voce dell’azienda e dei nostri marchi per iniziative di comunicazione nell’ambito della cittadinanza d’impresa. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le persone su tematiche di grande rilevanza sociale – dichiara Paolo Grue, Direttore Commerciale della Procter & Gamble in Italia – Ogni minuto in Italia vengono acquistati oltre 1000 prodotti P&G ed è per questo che da anni, con la collaborazione dei nostri partners della distribuzione come Acqua & Sapone in questo caso, facciamo leva anche sul punto di vendita per invitare coloro che fanno acquisti a partecipare ad iniziative rilevanti per la comunità. Nello specifico parliamo di un’iniziativa di responsabilità sociale dove sosteniamo AIRC ed i suoi ricercatori che ogni giorno lavorano per sconfiggere i tumori pediatrici».

L’INIZIATIVA – Fino al 31 dicembre, presso i punti vendita Acqua & Sapone aderenti all’iniziativa*, sarà possibile contribuire alla campagna “P&G per AIRC” acquistando un prodotto, un pacco speciale o una confezione convenienza P&G: per ogni scontrino caricato sul chatbot della pagina Facebook di Procter & Gamble, P&G donerà ad AIRC 1 euro (per un prodotto a scelta) o 5 euro per un pacco speciale (a scelta tra tra Gillette Styler Gift Pack, Venus Spa Breeze Gift Pack, Olaz Total Effect Gift Pack e Oral B 750 Black Gift Back) e una confezione convenienza a scelta tra i brand validi per l’iniziativa (Dash, Lenor, Fairy, Swiffer, AZ, Oral B, Pantene, H&S, Gillette e Braun). Ogni consumatore potrà contribuire alla donazione di 1 euro anche registrandosi direttamente online, tramite il chatbot dedicato all’attività.