Pnrr: Fontana, “La Regione Lombardia è stata esclusa”

16

MILANO – Sul Pnrr “bisogna fare una valutazione di fondo che nasce dal fatto che purtroppo la Regione Lombardia è stata abbastanza esclusa”. Così il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana durante un incontro organizzato da Cna Lombardia nella loro sede di Milano. “Come Conferenza delle Regioni abbiamo sempre contrastato questa decisione presa dai vecchi governi – ha aggiunto – cercando di essere coinvolti maggiormente e fare in modo che fosse più agevole mettere a terra le risorse previste”.

Ma è stato deciso “di far gestire queste risorse perlopiù dai ministeri con i Comuni. Qui arriveranno circa 10 miliardi – ha continuato – di questi Regione si occupa direttamente di 2 miliardi, il 20%, di cui 1 miliardo e 200 milioni per gli ospedali e case di comunità e il resto diviso fra housing sociale e l’acquisto di alcuni mezzi di trasporto”. Insomma “noi possiamo rispondere della nostra parte che sta andando avanti rispettando i tempi – ha concluso Fontana – ci stiamo informando sul resto ma non c’entriamo nulla”.