Pnrr Polonia: Von der Leyen, “Ok legato all’indipendenza della magistratura”

14

BRUXELLES – L’approvazione del piano di ripresa e resilienza polacco “è legata a chiari impegni della Polonia sull’indipendenza della magistratura che dovranno essere rispettati prima di poter effettuare qualsiasi pagamento effettivo”. Così in una nota la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, salutando il via libera al Pnrr della Polonia. “Attendo con impazienza l’attuazione di queste riforme”, ha aggiunto.

Il Pnrr della Polonia – si legge in una nota della Commissione – prevede degli obiettivi intermedi relativi ad aspetti dell’indipendenza della magistratura, di particolare importanza per migliorare il clima degli investimenti e creare le condizioni per un’efficace attuazione del piano di ripresa. Alcuni di questi obiettivi, spiegano da Bruxelles, sono necessari per garantire l’effettiva tutela degli interessi finanziari dell’Ue e dovranno essere raggiunti prima che la Polonia presenti la prima richiesta di pagamento.

La valutazione positiva adottata dalla Commissione farà arrivare al Paese 35,4 miliardi di euro. Di questi, 23,9 sono sovvenzioni e 11,5 sono prestiti. Il piano include il 42,7% di misure dedicate alla transizione climatica, e il 21,3% a quella digitale. Il Consiglio dell’Ue dispone ora di quattro settimane per adottare la proposta della Commissione.