Gran Bretagna, nuove polemiche su Johnson: festa di compleanno a Downing Street

30

boris johnsonROMA – Il primo ministro britannico Boris Johnson è nuovamente finito nell’occhio del ciclone dopo la rivelazione dell’organizzazione da parte della sua compagna di una festa di compleanno a sorpresa a Downing Street, per il premier, durante le restrizioni imposte per contrastare la prima ondata della pandemia di Covid-19 nel Regno Unito.

Secondo quanto riferito da ITV, Carrie Johnson ha tenuto una festa per il primo ministro a cui hanno partecipato fino a 30 dipendenti, il 19 giugno 2020, nonostante le regole anti-Covid che vietavano gli incontri sociali al chiuso. Le riunioni all’aperto, in quel periodo, erano limitate a gruppi di sei.

ITV ha spiegato che il primo ministro ha partecipato alla festa in una stanza dell’ufficio di gabinetto allestita con cibo di Marks & Spencer e una torta di compleanno, mentre il personale cantava “Happy Birthday” rimanendo per circa 20-30 minuti. Downing Street ha affermato che Johnson ha partecipato per 10 minuti e ha negato le notizie di ITV secondo cui avrebbe tenuto una festa più tardi, sempre il 19 giugno, nella sua residenza di Downing Street.