Polizze Rc auto fasulle vendute in Rete, traffico sgominato dalla polstrada di Verona

53

autovetturaVERONA – La Polizia Stradale di Verona ha individuato e segnalato all’autorità giudiziaria due persone, accusate di truffa aggravata e sostituzione di persona. L’indagine riguarda il fenomeno delle false polizze assicurative per automezzi. A farne le spese, questa volta, è stato un 47enne albanese che aveva subito il sequestro del veicolo, perché risultato privo di copertura assicurativa. L’uomo ha sporto denuncia spiegando come fosse caduto in inganno trovando in internet una falsa compagnia assicurativa che, a prezzi concorrenziali, offriva polizze Rca.

L’uomo aveva avuto contatti solo per e-mail e WhatsApp ed il pagamento era avvenuto tramite ricariche Postepay. Le indagini hanno consentito alla Polizia Stradale di risalire agli autori, due casertani (un 21enne ed una 44enne) che hanno diversi precedenti specifici. La donna è stata anche accusata di sostituzione di persona per aver usato false generalità con le quali attivava le Postepay su cui farsi accreditare le somme ottenute in modo truffaldino.