“PresaDiretta” riparte con “Il sistema università”

65

ROMA – Stasera, 7 febbraio, alle ore 21.20 su Rai 3 andrà in onda “Il sistema università”, la prima puntata della nuova stagione di “PresaDiretta”, un viaggio di Riccardo Iacona attraverso i concorsi pubblici con i quali le università italiane selezionano ricercatori e professori. Il mondo accademico riesce a premiare il merito e ad assumere i migliori, oppure vincono quelli che “dovevano” vincere?

PresaDiretta ha incontrato professori, ricercatori, rettori e magistrati, ha raccolto le storie e le denunce di concorsi truccati e cuciti su misura per candidati che dovevano vincere a tutti i costi. Un vero e proprio “sistema”, che non garantisce la competizione tra i migliori e dove tutto è già deciso in partenza.

Da nord a sud, le inchieste delle Procure e della Giustizia Amministrativa sulle concorsopoli nelle piccole e nelle grandi università si sono moltiplicate negli anni. L’inchiesta “Università bandita” di Catania, che ha scandalizzato l’Italia; il caso di Tor Vergata a Roma, che ha portato quell’università addirittura a riscrivere il proprio regolamento e poi le storie che hanno fatto tremare gli atenei toscani e quelli abruzzesi.

Ma quali sono gli effetti di questo “sistema” sulle nostre università, che dovrebbero essere fabbriche di cultura e luoghi dove nutrire le classi dirigenti del futuro? Gli atenei italiani riescono ancora a promuovere lo sviluppo delle capacità e delle competenze? Riccardo Iacona ne ha parlato con la ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa.

Infine, un confronto con il mondo accademico all’estero, dove si sono trasferiti molti dei nostri giovani più brillanti. Le telecamere di PresaDiretta sono andate a Maastricht in Olanda e in Germania per vedere come vengono selezionati là i ricercatori e i professori. “Il sistema università” è un racconto di Riccardo Iacona con Elisabetta Camilleri, Luigi Mastropaolo, Massimiliano Torchia.